closeOfferta Flash10 € di sconto aggiuntivo per preventivi auto, moto e veicoli commerciali salvati da smartphone entro il 31/01/2017

Guida al Modello CAI e alla Tabella di Barème

Come compilare il Modello CAI (Modulo Blu) e la parte relativa alle responsabilità o corresponsabilità?

In caso di incidente stradale la compilazione del modello CAI (Constatazione Amichevole di Incidente: il cosiddetto “modulo blu”), una volta accertato lo stato di salute delle persone coinvolte nel sinistro, è senz’altro una delle operazioni principali da compiere.

Si tratta di un documento predisposto dall'ANIA (Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici), con caratteristiche e contenuti unici a prescindere dalla Compagnia assicurativa. L'utilizzo corretto del modello CAI può valere sia come denuncia di sinistro alla propria Compagnia sia come conciliazione tra le parti coinvolte nell'evento.

Il Modello CAI (Modulo Blu)

In caso di sinistro occorre utilizzare un unico modello CAI per entrambi i veicoli coinvolti. Deve essere compilato in tutte le sue parti nella maniera più completa possibile e firmato in calce da entrambi i conducenti. Il modello è composto di due fogli. Nel dettaglio:

PRIMO FOGLIO
In testata occorre indicare data, luogo del sinistro e se vi sono: feriti (compresi trasportati), danni materiali ad oggetti diversi dai veicoli, testimoni.
Nella parte centrale vanno precisate le modalità dell’incidente, spuntando le ipotesi indicate.
Nelle sezioni laterali (di colore azzurro e giallo) occorre riportare tutti i dati delle parti coinvolte nel sinistro, conducente e contraente della polizza (luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, patente di guida), delle auto e delle compagnie assicurative. Fare attenzione alla corretta compilazione della targa dei veicoli coinvolti.
Nella parte bassa del modello ogni conducente può indicare con una freccia il punto d’urto iniziale, mentre nello spazio quadrettato è possibile inserire un disegno grafico riportante la posizione dei veicoli al momento della collisione.

SECONDO FOGLIO
Nella seconda parte del modello Cai è possibile riportare dati aggiuntivi relativi a: eventuali feriti e testimoni, proprietario del veicolo se differente dal conducente e intervento delle autorità sul posto.

Una volta terminata la compilazione del modulo ciascuna delle parti coinvolte nel sinistro dovrà trattenerne due esemplari controllando, visto l’utilizzo della carta copiativa, che siano leggibili.

La tabella di Barème

La nuova normativa in materia di infortunistica stradale, con l'introduzione della procedura di indennizzo diretto ha anche individuato, in ausilio delle Compagnie, degli schemi di ripartizione della responsabilità in caso di incidenti stradali.

Si chiamano Barème di responsabilità. Sono schemi ai quali si fanno ricondurre solitamente tutte le tipologie di sinistri stradali per attribuire la responsabilità o la corresponsabilità ai conducenti dei veicoli coinvolti nell’incidente. I casi sono molteplici e per ognuno è stabilito un grado di responsabilità dei veicoli (X e Y) coinvolti nel sinistro. Per questo è fondamentale compilare la colonna centrale con le opzioni multiple in modo che rispecchi il più possibile la dinamica del sinistro.

La compilazione si effettuerà per esempio barrando uno dei quadretti sotto la lettera “A” (colonna azzurra) se la manovra descritta al centro (casi da 1 a 17) è stata eseguita dal veicolo indicato nella parte A del foglio. L’apposizione anche di una sola crocetta può determinare irrimediabilmente l’assunzione della responsabilità del sinistro.