closeOfferta Flash10 € di sconto aggiuntivo per preventivi auto, moto e veicoli commerciali salvati da smartphone entro il 31/10/2016

Il nuovo Codice della strada

Come tutti sanno, la legge 120 del 29 luglio 2010 ha modificato numerosi articoli del Codice.

Le novità introdotte sono mirate a prevenire gli incidenti stradali e a promuovere i comportamenti più responsabili. Ecco ciò che deve sapere chi si mette alla guida:

AL VOLANTE
Guida in stato di ebbrezza – Se viene ravvisato un tasso alcolemico tra 0,5 e 0,8 g/l, la sanzione amministrativa va da 500 a 2.000 euro e in caso di incidente provocato il fermo amministrativo del veicolo è di 180 giorni. Se il tasso alcolemico supera 1,5 g/l, in caso di incidente è prevista la revoca della patente fino a 2 anni. La revoca della patente è considerata giusta causa di licenziamento per i conducenti professionisti.
Under 21 e neopatentati – Divieto assoluto di mettersi alla guida dopo aver bevuto alcolici per chi ha meno di 21 anni o ha la patente da meno di 3 anni. Ai trasgressori verranno decurtati 5 punti dalla patente.

LA PATENTE
Ritiro della patente
– Chi ha subito il ritiro della patente non può condurre ciclomotori e minicar e non può conseguirne il certificato di idoneità alla guida.
Con la patente sospesa è possibile chiedere al Prefetto un permesso di guida a ore, al massimo tre giornaliere, per ragioni di lavoro documentate o per motivi sociali.

PENE E SANZIONI
Pene alternative
– Su richiesta al prefetto la pena detentiva o pecuniaria può essere sostituita con lavori di pubblica utilità nel campo della sicurezza e dell’ educazione stradale.
Notifiche e pagamenti – I verbali di contestazione delle violazioni devono essere notificati entro 60 giorni. Sono rateizzabili le multe a partire da 200 euro, a patto che sia stato dichiarato un reddito inferiore a 10.628,16 euro.
Ricorsi - E’ stata soppressa la norma che riduceva da 60 a 30 giorni il termine per procedere con il ricorso al Giudice di Pace.

PRINCIPALI AGGIORNAMENTI 2011
Dal 1 gennaio i concessionari possono immatricolare solo veicoli euro 5.
Da febbraio i neopatentati nel corso del primo anno dal conseguimento non potranno guidare i veicoli con rapporto Kw/tara maggiore a 50 e comunque con potenza massima di 70 kw.
Da agosto 2011 per ottenere il rilascio di qualsiasi patente si dovrà presentare un certificato medico che attesta il non abuso di alcol e la non assunzione di droghe.